Baboom e i suoi servizi sono in continua evoluzione: per restare aggiornato sulle novità o avere informazioni più dettagliate, seguici sui social oppure contattaci.
Saremo felici di rispondere alle tue domande e consigliarti la soluzione più adatta alle tue esigenze.

Image Alt

Decreto Rilancio e bonus per riaperture bar ristoranti, alberghi, cinema, teatri

Decreto Rilancio e bonus per riaperture bar ristoranti, alberghi, cinema, teatri

Lunedì 18 maggio (sabato 23 maggio per il PIemonte) bar e ristoranti potranno rialzare le saracinesche, a condizione che rispettino le severe condizioni di sicurezza imposte per la prevenzione del Coronavirus.
Grazie al Decreto Rilancio, gli esercenti di attività aperte al pubblico hanno diritto a un credito d’imposta fino al 60% per riaprire in sicurezza  attraverso un “adeguamento degli ambienti di lavoro”.
Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il Decreto-Legge del 19 maggio 2020, n. 34 prevede “Misure urgenti in materia di salute, sostegno al lavoro e all’economia, nonché di politiche sociali connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19”.

Il credito di imposta spetta ad una serie di soggetti esercenti attività di impresa (e non solo) tra le quali le attività commerciali che devono progressivamente riaprire dopo il lungo periodo di lock down da covid 19. 

Possono fruire del bonus, fra gli altri, bar, ristoranti, alberghi, teatri e cinema. Il credito riguarda le spese sostenute nel 2020 per adeguare l’organizzazione del lavoro e gli ambienti alle disposizioni anti-Coronavirus, compresi:

  • lavori edilizi necessari per il rifacimento di spogliatoi e mense,
  • per la realizzazione di spazi medici, ingressi e spazi comuni,
  • per l’acquisto di arredi di sicurezza,
  • nonché in relazione agli investimenti in attività innovative, ivi compresi quelli necessari ad investimenti di carattere innovativo quali lo sviluppo o l’acquisto di strumenti e tecnologie necessarie allo svolgimento dell’attività lavorativa
  • per l’acquisto di apparecchiature per il controllo della temperatura dei dipendenti e degli utenti.
Il credito riguarda, quindi, anche le spese in nuove tecnologie utili a lavorare in sicurezza: è il momento giusto per investire in un menù o un catalogo digitale, che permette di avviare nuovi servizi, come la consegna a domicilio, e di rendere più sicuro il contatto con la clientela.
Post a Comment